News

Pronto il Decreto Rilancio

Il Premier Conte ha annunciato il nuovo Decreto Rilancio, un maxi-provvedimento da 55 miliardi, quasi il doppio di una Legge di Bilancio, che si aggiunge ai 25 miliardi già messi in campo a marzo con il decreto Cura-Italia. Ecco le novità principali come risultano nell’ultima bozza disponibile :

  • Ecobonus al 110%

Per alcuni interventi di riqualificazione energetica (lavori di efficientamento energetico, messa in sicurezza anti-sismica, fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici) la detrazione salirà al 110%.

  • Per le Imprese stop all’Irap, bonus affitti e contributi a fondo perduto

Le imprese e i lavoratori autonomi con un volume di ricavi non superiore a 250 milioni non sono tenute al versamento del saldo dell’Irap dovuta per il 2019 né della prima rata, pari al 40 per cento, dell’acconto per il 2020. Per le piccole imprese fino a 5 milioni è previsto un meccanismo di contributi a fondo perduto, con quote variabili a seconda del fatturato.

  • Proroga per CIG e bonus autonomi

Il periodo della cassa integrazione viene esteso alle 14 settimane da usufruire tra il 23 febbraio e il 31 agosto di quest’anno.

Confermato il bonus partite Iva anche per i mesi di aprile e maggio e si allunga il blocco dei licenziamenti da due a cinque mesi.

  • Proroga dei versamenti al 16 settembre 2020

Slittamento dei termini di versamento al prossimo 16 settembre 2020, ma solamente in presenza delle condizioni già dettate in precedenza dagli articoli 61 e 62 D.L. 18/2020 (Decreto “Cura Italia”) e dall’articolo 18 D.L. 23/2020 (Decreto “liquidità”).

Non sono cambiate le condizioni per accedere alla proroga, ragion per cui la stessa riguarda le ritenute alla fonte di cui agli articoli 23 e 24 D.P.R. 600/1973, l’Iva e i contributi assistenziali ed assicurativi scadenti nei mesi di aprile e maggio 2020.

  • Bonus vacanze

Il decreto prevede un bonus per il pagamento di servizi nel settore del turismo per le famiglie con Isee fino a 40 mila euro.

  • Reddito di emergenza e bonus per colf e badanti

Viene introdotto un reddito di emergenza che può arrivare fino a 800 euro per i nuclei con Isee fino a 15 mila euro ed è erogato in due quote.

Introdotta anche una indennità mensile da 500 euro per colf e badanti.

  • Congedi straordinari più lunghi o bonus baby-sitter cumulabili

I congedi vengono prorogati fino a 30 giorni per i genitori dipendenti del privato con figli di età non superiore ai 12 anni.

Il bonus baby-sitter potrà essere utilizzato per i centri estivi e i servizi integrativi dell’infanzia.

  • Credito di imposta al 60% per le spese di sanificazione

Applicabile il credito di imposta del 60% per le spese che gli esercizi dovranno realizzare per mettere i locali in sicurezza e assicurare le prescrizioni anti-Covid.

  • Esteso il bonus affitti del 60% a tutti gli immobili delle imprese

Il bonus si applica alle imprese con ricavi o compensi non superiori a 5 milioni, che hanno subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi di aprile di almeno 50%.

  • Stop a 30 milioni di atti e cartelle

Vengono rinviate a settembre le notifiche delle cartelle esattoriali e al prossimo anno la consegna degli atti di accertamento.

Bozza Decreto Rilancio

Tabella interventi economici delle Regioni

Segui i nostri Canali Social

Consulenza, Affiancamento, Adempimenti fiscali e societari, Contrattualistica, Area Finanziaria

error: