News

DPCM NUOVE REGOLE IN VIGORE DAL 6 NOVEMBRE 2020

Nella giornata di ieri, il Presidente del Consiglio ha firmato il D.P.C.M. del 3/11/2020, in vigore da venerdì 6 novembre e fino al 3 dicembre 2020.

Le nuove disposizioni prevedono misure differenziate a seconda della fascia di rischio di contagio alla quale può essere ricondotta ciascuna Regione/Provincia autonoma.

Il territorio nazionale è stato quindi suddiviso in tre fasce: è lasciato al Ministero della salute il compito di individuare, con apposita ordinanza, le Regioni che presentano un alto rischio. Le ordinanze sono efficaci per un periodo minimo di 15 giorni, poi aggiornate in base alla valutazione del grado di rischio:

  • zone gialle, ovvero quelle zone non caratterizzate da un livello di rischio “alto”, rientrano in tali zone le regioni:

Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia e Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Sardegna, Toscana, Umbria e Veneto, Trento e Bolzano.

  • zone arancioni, ovvero quelle zone caratterizzate da un livello di rischio di elevata gravità, regioni interessate: Puglia e Sicilia
  • zone rosse, ovvero quelle zone caratterizzate da un livello di rischio di massima gravità, si tratta delle regioni: Calabria, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta.

Nella tabella un riepilogo per zone delle restrizioni previste:

In riferimento alle specifiche misure relative alle aree caratterizzate da uno scenario di elevata gravità zone “arancioni” e di massima gravità zone “rosse”, in riferimento ai negozi chiusi si specifica al fine di una più precisa informazione che per le attività al dettaglio restano aperte soltanto quelle individuate dall’allegato 23 e le attività inerenti i servizi alla persona individuate nell’ allegato 24.

⇓⇓ Allegato DPCM del 3/11/2020

⇓⇓ Allegato 23 e allegato 24 – elenco attività

Segui i nostri Canali Social

Consulenza, Affiancamento, Adempimenti fiscali e societari, Contrattualistica, Area Finanziaria

error: