News

Agevolazioni per favorire il progresso tecnologico nelle PMI: domande dal 15 dicembre 2020

Con decreto MISE del 09.06.2020 sono stati stabiliti criteri, condizioni e modalità per ottenere le agevolazioni previste dal DL n. 34 del 30.04.2019.

Si tratta di una serie di agevolazioni previste per favorire il progresso tecnologico e digitale delle PMI per il tramite di progetti di investimento, di innovazione e trasformazione.

Possono fare richiesta di incentivo le imprese del settore manifatturiero, turistico e del commercio.

Le domande possono essere presentate solo a decorrere dal prossimo 15.12.2020 tramite l’apposita procedura telematica messa a disposizione da INVITALIA, utilizzando gli schemi riportati in allegato al decreto.

Alla domanda dovrà essere allegata:

  • la scheda del progetto
  • una dichiarazione sostitutiva attestante il possesso dei requisiti di accesso alle agevolazioni
  • statuto, atti costitutivi e i contratti riferiti alle aggregazioni che presentano domanda.

Il beneficio spetta nella misura massima del 50% delle spese ammissibli, per il 10% sotto forma di contirbuto a fondo perduto e per il restante 40% sotto forma di finanziamento agevolato.

I progetti agevolabili devono avere una dimensione tra i 50.000 ed i 500.000 euro e dovranno superare una procedura di valutazione a sportello, avviata a seguito dell’invio dell’istanza secondo le modalità che verranno indicate con apposito provvedimento direttoriale.

Sono agevolabili i progetti di innovazione di processo, di innovazione organizzativa diretti alla trasformazione tecnologica o alla digitalizzazione dei processi produttivi.

Segui i nostri Canali Social

Consulenza, Affiancamento, Adempimenti fiscali e societari, Contrattualistica, Area Finanziaria

error: