News

31 MARZO 2022 – Fine dello stato di emergenza

Cosa cambierà a partire dal 1° aprile 2022?

Green pass e mappatura colori

Il green pass sarà abolito all’aperto tranne che per eventi e competizioni sportive dove c’è assembramento (es. stadi e concerti). Il green pass non sarà più necessario dal 1° maggio.

Verrà eliminato il sistema di classificazione delle Regioni basato sulle zone-colore. 

Decadenza della struttura commissariale e del Comitato Tecnico Scientifico e cessazione dei poteri emergenziali al capo della protezione civile. 

Fino al 31 dicembre 2022 verrà istituita una Unità per il completamento della campagna vaccinale e per l’adozione di altre misure di contrasto alla pandemia presso il Ministero della Difesa. 

Eventuali protocolli e linee guida verranno adottati con ordinanza del Ministro della salute. 

Green pass base

Fino al 30 aprile, è consentito l’accesso ai seguenti servizi e attività, con green pass base: 

-ristoranti e bar al chiuso (anche al banco);
– mense;
– concorsi pubblici;
– corsi di formazione pubblici e privati;
– partecipazione a spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi che si svolgono all’aperto; 

Fino al 30 aprile, è consentito l’accesso ai seguenti mezzi di trasporto e il loro utilizzo:

– aerei;
– navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale;
– treni a lunga percorrenza (Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità);
– autobus interregionali e autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente. 

Green pass rafforzato

Fino al 30 aprile, è consentito l’accesso ai seguenti servizi al chiuso con green pass rafforzato:

– piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra e di contatto e centri benessere;
convegni e congressi;
– centri culturali, centri sociali e ricreativi; feste conseguenti e non conseguenti alle cerimonie civili o religiose, nonché eventi assimilati;
– attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò; attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati; partecipazione del pubblico agli spettacoli aperti al pubblico, eventi e alle competizioni sportivi, che si svolgono al chiuso. 

Mascherine

Fino al 30 aprile obbligo di mascherine ffp2 negli ambienti al chiuso. Con ambienti al chiuso si intendono mezzi di trasporto e luoghi per spettacoli aperti al pubblico

Fino al 30 di aprile obbligo di indossare le mascherine chirurgiche nei luoghi di lavoro e in tutti gli altri luoghi al chiuso. 

Obbligo vaccinale e lavoro

L’obbligo vaccinale rimane fino al 31 dicembre 2022 per gli operatori di interesse sanitario e per il personale della scuola e università. 

Dal 1° aprile al 30 aprile richiesto green pass base per accedere al lavoro per tutte le altre categorie. 

Fino al 15 giugno rimane l’obbligo di vaccinazione per gli over 50 e rimane la multa una tantum di 100 euro erogata dall’Agenzia delle entrate, a chi, pur avendo più di 50 anni, ancora non si è immunizzato. 

Dal 1° aprile non verranno più previste quarantene da contatto, senza distinzioni tra vaccinati e non vaccinati, per ricorrere allo Smart working semplificato servirà l’accordo individuale tra azienda e singolo dipendente, prorogato al 30 giugno 2022. 

Quarantena

Rimane isolato a casa solo chi ha contratto il virus; chi ha avuto un contatto con un caso positivo dovrà applicare il regime dell’auto-sorveglianza per 10 giorni con mascherina ffp2 e il tampone sarà necessario solo in caso di sintomi. 

La quarantena sarà uguale per tutti, senza distinzione tra chi ha fatto il vaccino e chi no.

Segui i nostri Canali Social

Consulenza, Affiancamento, Adempimenti fiscali e societari, Contrattualistica, Area Finanziaria

error: