STUDIO PALLINO
Ritenuta d’acconto sull’ indennità di fine mandato per il forfettario

Notizia inserita in data: 30/9/2019

Notizia letta 72  volte 

Vota: 4/5 (1 votanti)

 

Secondo quanto prescritto nel Testo unico sulle imposte dei redditi, l’indennità di fine mandato, anche quando corrisposta ai contribuenti forfettari, è soggetta ad una ritenuta di acconto del 20%.

Come noto, l’indennità di fine mandato è un premio che il preponente è tenuto a corrispondere all’agente a fronte della cessazione del rapporto di agenzia ed a patto che l’agente abbia procurato nuovi clienti al preponente o abbia sensibilmente sviluppato gli affari con i clienti esistenti e il preponente riceva ancora sostanziali vantaggi derivanti dagli affari con tali clienti.

Secondo quanto prescritto nel Testo unico sulle imposte dei redditi, l’indennità in esame non concorre alla formazione del reddito d’impresa ed è invece soggetta a tassazione separata, salvo facoltà di optare per la tassazione ordinaria in sede di dichiarazione dei redditi. Inoltre, quando corrisposta, è soggetta ad una ritenuta di acconto del 20%.

Come noto, chi agisce in regime forfettario non è soggetto a ritenuta sui compensi percepiti, tuttavia l’indennità, non rappresentando un compenso derivante dall’attività, ma un “ristoro” riconosciuto a fronte della cessazione del rapporto di agenzia, è da qualificarsi come reddito di lavoro autonomo. Per tale ragione, pur operando in regime forfettario, la tassazione applicabile all’indennità medesima è, come detto, soggetta a ritenuta di acconto del 20%.

Carmine Pallino

Fonte: Copyright © Studio Pallino Commercialisti - Tutti i diritti riservati

Commenti:
Non ci sono commenti per questa notizia
Inserisci un commento:
Nome:*   
E-mail:*   
Sito Web:
Commento:*  
CODICE:                       4YSLL

RISCRIVI IL CODICE:   
                                                           
*: Campi obbligatori 

 

 Google Play Store    App Store

Linkedin

Twitter

Studio Pallino - Commercialista e consuente paghe a Milano, Segrate, Bergamo e Roma - C. Fiscale e P.IVA 09608570157
©2005 - 2011 CEDAC SAS - Tutti i diritti riservati - Project and Design by Roberto Aiello